Salvare la casa dalla vendita all’asta

Casa all'asta, come fare

CASA PIGNORATA CON RISCHIO CHE VENGA MESSA ALL’ASTA, COME FUNZIONA E SOLUZIONI

Asta

Casa pignorata: come fare?

Pignoramento casa: è possibile evitare l’asta e risolvere la posizione debitoria?

Casa pignorata: il procedimento

Il pignoramento della casa è un procedimento attuabile quando si hanno debiti nei confronti di un creditore, come ad esempio una banca o un ente pubblico, il quale può richiedere il pignoramento dei beni per il risarcimento del credito.

In sintesi ciò significa che, se un debito con la banca non viene onorato (ad esempio il mutuo), la banca potrà richiedere il pignoramento della casa e procedere alla sua vendita all’asta, al fine di risolvere completamente o in parte la situazione creditizia in essere.

L’atto di pignoramento viene emanato dal tribunale e si tratta di un atto esecutivo che non necessita di ulteriori passaggi.

Come EVITARE la vendita all’ asta della casa?

La vendita delle case pignorate è l’ultimo passaggio di questo processo che porta il debitore a perdere il proprio immobile in favore del creditore.

Tuttavia, ci sono diverse possibilità offerte dalla legge per evitare che ciò avvenga:

La ristrutturazione del debito è un accordo di natura privatistica tra creditore e debitore che consente, mediante l’adozione di un piano di rientro concordato tra le parti, di risanare l’equilibrio finanziario.

Soluzione che consente di trovare un accordo con il creditore, bloccando la messa all’asta della casa. Quando è attuabile, è la più conveniente e la meno costosa.

Detta anche “Salva Suicidi”

La prima casa può essere pignorata?

Se il creditore è un ente pubblico come l’Agenzia delle Entrate, la prima casa è difficilmente pignorabile. Se, invece, il creditore è un soggetto privato, si ha la certezza che la casa venga pignorata.

Pignoramento casa: cosa devo aspettarmi?

Una casa pignorata è, in sostanza, l’inizio di una procedura di esproprio forzato.

Dopo aver ricevuto l’atto di pignoramento, in tempi brevi riceverai la visita di un perito, il quale redigerà un rapporto sulle condizioni dell’immobile e sul suo valore. Questo valore solitamente è inferiore al reale prezzo di mercato.

Successivamente il Tribunale fisserà la data d’asta e determinerà il prezzo minimo sulla base del rapporto fatto dal perito. Prima dell’asta purtroppo, si è costretti a subire le visite di tutti i potenziali acquirenti interessati alla tua casa.

Nonostante ciò è molto probabile che le prime aste vadano deserte, ovvero che non venga presentata nessuna offerta d’acquisto. Questo perché ogni volta che un’asta va deserta, il Tribunale è costretto ad abbassare il prezzo fino al 25% ad ogni successivo tentativo di vendita.

È evidente che, se tante aste vanno deserte, il prezzo scenderà ancora fino al di sotto del valore reale. In questi casi accade molto frequentemente di non riuscire a coprire tutti i debiti per i quali era iniziata la procedura.

Casa pignorata: quali sono le conseguenze?

  • Il più spiacevole è la perdita della casa.
  • La casa viene venduta ad un prezzo molto inferiore del suo valore.
  • Conseguenza: con il ricavato non riuscirai a saldare tutti i debiti.

È bene premettere che il pignoramento non è un esproprio, ma solo l’inizio di una procedura, che in genere termina con la vendita all’asta.

Il pignoramento è solo un ulteriore tentativo fatto dal creditore per spingerti a trovare una soluzione alla tua situazione debitoria.

CONCLUSIONI

Da quanto detto si capisce che è sempre meglio cercare una soluzione PRIMA che l’immobile venga messo all’asta. Per far questo ti consiglio caldamente di affidarti a professionisti del settore che siano in grado di inquadrare il tuo problema e cercare la soluzione più vantaggiosa per te.


Fonti delle informazioni: